Aids/Hiv Forum-Sieropositivi

Reply

Nuovo studio sui serbatoi del virus Hiv, Studio degli scienziati come il HIV si nasconde nel corpo

« Older   Newer »
view post Posted on 2/2/2008, 16:00 Quote
Avatar

Capitano
e81w9k

Group:
Administrator
Posts:
1,661
Location:
Toscana

Status:


WASHINGTON - il virus dell'hiv si nasconde in profondità nel sistema immunitario e la terapia Haart non è in grado di eliminare. Ora gli scienziati hanno finalmente scoperto come il virus HIV costruisce una delle sue fortezze e stanno esplorando se una farmaco già usato per combattere un parassita nei paesi in via di sviluppo potrebbe essere una chiave per snidarlo.

I ricercatori l hanno lottato a lungo senza successo per attaccare il virus che si nasconde nei cosidetti serbatoi dormienti del HIV ed il nuovo lavoro è in una fase molto iniziale.

Ma gli scienziati dell'università di Rochester diconoe che può essere ragionevolmente facile e diretto attacare uno di questi serbatoi, si tratta delle cellule denominate macrofagi in cui il HIV dirotta e trasforma i hideaways virali.

La nuova scoperta mostra i punti esatti in cui si introduce il virus del HIV per fare quello — e hanno scoperto che alcuni farmaci attuali, compreso un trattamento il miltefosine a lungo usato per la cura della leishmaniosi, possono ostruire il punto principale e causare così la distruzione per aptosi di queste cellule.

"è un virus molto astuto," ha detto il Dott. Baek Kim ricercatore del caso. "devono avere una recinzione molto buona per proteggere la loro casa per un molto tempo... Elimini la recinzione e la loro casa è andata."

Gli odierni farmaci hanno trasformato il virus HIV da una frase, per molti ,di morte rapida, a un'infezione cronica. Tuttavia questi farmaci non eliminano il virus HIV perché non possono raggiungere i due rifugi conosciuti delle cellule in cui il virus può trovarsi dormiente . I rifugi principali sono e cosiddette cellule T di memoria queste sono le cellule che si ricordano che sono venute a contatto con virus e ne creano sviluppando gli anticorpi specifici, l'immunità. Vivono per anni, persino decenni, rendento il loro un hideout logico del HIV ed uno dei casi che gli scienziati hanno cercato ripetutamente di smantellare ma inutilmente.

Il secondo rifugio sono i macrofagi, un altro tipo di cellula immune. Vagano in tutto il corpo alla ricerca degli invasori come batteri e virus per fagocitarli. Se ottengono un danno, come essere infettati da un virus, si suicidano. Ma il HIV preferibilmente lo mantiene in vita a lungo oltre la loro durata della vita normale come questo avviene per ora non si sa."finora, nessuno realmente ha pensato a come eliminare il serbatoio del macrofago," ha detto il Dott. Kuan-Teh Jeang, un esperto del HIV agli istituti nazionali di salute. "la ricerca ora è verso, 'come eliminiamo i serbatoi?' ... Il migliore pensiero che ci viene è di uccidere semplicemente quelle cellule."

La squadra de Rochester ha trovato che il HIV produce una proteina che attiva una via particolare di cellula-sopravvivenza. Dopo un processo a più gradi, infine attiva un enzima denominato Akt che a loro volta impedisce il suicidio delle cellule, hanno segnalato i ricercatori giovedì in linea nel giornale Retrovirology.

Quella è buone notizia, a detto Kim , perché l'enzima Akt è colpevole in determinati cancri — che significano che gli oncologi stanno provando a designarli come bersaglio per un certo tempo. Così macrofagi HIV-infettati umani messi da Kim nella ricerca in laboratorio ed ha iniziato a testare i farmaci conosciuti per ostruire la via di Akt, per vedere se c'è ne uccidessero le cellule.

Ha avuto fortuna: il farmaco Miltefosine e un cugino chiamato perifosine entrambi hanno ucciso velocemente i macrofagi, così privando il HIV di questo hideout.

Il farmaco Perifosine attualmente si sta studiando come un possibile farmaco anticancro. Ma il miltefosine è conosciuto per essere sicuro con il relativo uso nei pazienti di leishmaniosi. Così l'obiettivo di Kim è di studiare velocemente il miltefosine già disponibile in animali, per vedere se allineare designa i macrofagi come bersaglio infettati abbastanza bene allora per esaminare nei pazienti del HIV.

"la prova mostrata si è rilevata interessante," ha detto NIH'la s Jeang, che dice che il punto seguente dovrebbe essere una prova del miltefosine in scimmie infettate con SIV, la versione della scimmia del virus del AIDS.

e aggiungo io speriamo che questo sia un passo avanti contro questo fottutissimo virus.

Artois

 
PM Email  Top
elfogard
view post Posted on 6/2/2008, 13:19 Quote




Artois io sono parecchio demoralizzato continuano a fallire tutti i vaccini e che si scopre che moltissimi studi sono i soliti praticamente i soldi della ricerca vanno in un unica direzione per tutti gli istituti di ricerca studiano tutti le stesse cose CHE SPRECO DI RISORSEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE :angry:
sono particolarmente incazzato oggi
 
Top
view post Posted on 13/2/2008, 18:26 Quote
Avatar

Capitano
e81w9k

Group:
Administrator
Posts:
1,661
Location:
Toscana

Status:


Elfogard che ci vuoi fare sono daccordo con te che si stanno sprecando enorme risorse , sai quale è il giochino? ogni tanto fanno vedere uno spiraglio ma poi si rivela solo un bluff.
un abbracio
 
PM Email  Top
freedorm
view post Posted on 17/2/2008, 11:41 Quote




Ciao Gran Capo, ciao elfo
velo appoggio in tutto e per tutto
:P
 
Top
3 replies since 2/2/2008, 16:00
 
Reply